Campionato

Che confusione, sarà perchè….?

By  | 

4-3-3; 4-2-3-1; 3-4-1-2. Della Roma di questo primissimo scorcio di campionato si è capito veramente poco o nulla. Una cosa sola è lampante: c’è molta confusione. Torino, Atalanta, Milan: 3 partite e altrettanti moduli di gioco, talvolta variati anche all’interno dello stesso match. È vero: questa sera, contro la squadra di Gattuso, il risultato alla fine è stato deciso dal fato più che dalla superiorità del Milan, ma l’esito è comunque amaro. E non solo per i punti persi, ma soprattutto per quel poco che si è visto in campo.

Confusione è la parola che tratteggia al meglio la partita dei giallorossi a San Siro. La Roma sembra ancora una squadra in costruzione, smantellata nella sua anima e ricostruita senza un filo logico e ora nuovamente in cerca di un’identità che sembrava aver davvero trovato nella scorsa stagione. Certo, è ancora presto per parlare, e la sconfitta all’ultimo respiro non può apparire come una pietra tombale, ma le prime sensazioni non sono certo positive. Di Francesco ora è chiamato al più presto a rimpossessarsi della sua Roma, a ricostruire lo spogliatoio e a trovare una nuova quadratura. Di modulo, di gioco, di giocatori, di uomini.

Chiara Di Paola

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi