Gossip

Dzeko sempre più centro della Roma E sempre più… papà

By  | 

(GdS – Pugliese) – Nel giorno in cui la Roma e Roma ricordano con il cuore il capitano del secondo scudetto (Agostino Di Bartolomei, ieri avrebbe compiuto 65anni), c’è un altro capitano che sta diventando sempre più leader della Roma di oggi. Anche se non si gioca, anche se non ci si allena, anche se il coronavirus ha fermato tutto e chissà quando allenterà la morsa davvero. Tutto (o quasi) nella Roma di oggi passa però da Edin Dzeko, l’uomo che ha ereditato la fascia da Alessandro Florenzi dopo la sua partenza per Valencia agennaio scorso. Dove quel tutto si riferisce ovviamente alle vicende che coinvolgono la squadra, direttamente e non. Uncapitano cheinquesto momentoèanchepiùfelicediprima,visto cheasettembre diventerà papà per la terza volta. Dopo Una (4 anni) e Dani (2), ecco un’altra dolce bambina in arrivo. Ad ufficializzarlo è stata ieri sera Amra, la moglie di Edin, con un bel post su instagram: «La nostra famiglia si sta allargando! A settembre arriverà un’altra femminuccia, però non vi preoccupate uomini della casa. Anche se sarete in netta minoranza, vi ameremo e coccoleremo ancora di più» Nella suavillasiallenacostantemente, siainpalestrasia in giardino, seguendo al dettaglio tutte le indicazioni che gli ha fornito lo staff tecnicodella Roma,adiniziare da Nuno Romano, il preparatore atletico di Fonseca. Ma Dzeko sta lavorando anche come centro di gravità giallorosso. È lui l’ombelico romanista, l’anima del gruppo, l’uomo che chiama e ascolta. Da quando ha ricevuto in dote quella fascia, infatti, Edin si sente ancora più responsabilizzato di prima. Nelle videochat è tra i più attivi, alza spesso il telefono per sentire come stanno i compagni, per fargli sentire la vicinanza in questa lunga quarantena. Dzeko ha parlato singolarmente anche con un po’ tutti isuoi compagni sulla questione stipendi arrivando anche a stabilire che la riduzione sarà ovviamente calibrata ai singoli ingaggi: quello di Edin (6 milioni a stagione più uno di bonus), ad esempio, non può essere paragonato aquello di Fuzato (500mila euro). Nel frattempo, però, si gode anche la famiglia. «Stiamo facendo tutto insieme, lui è un papà presente e premuroso ha detto Amra due giorni fa a RomaTv–Edin non sa cucinare, ma è un assistente perfetto». Anche se poi i difetti ce li ha anche lui, come è ovvio che sia. «Se c’è una cosa che mi fa arrabbiare è quando sto parlando e lui non mi ascolta perché è impegnato con il telefono, anche se a volte questa cosa succede anche a me. Ma se devo dire qualcosa di importante, gli chiedo di lasciare il telefono». In questo momento è dura, però. Proprio perché Edin è al centro del mondo giallorosso. Sempre più capitano, sempre più leader.

Gazzetta dello Sport

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi