Campionato

Juventus-Roma 1-0, Mandzukic di testa condanna i giallorossi

By  | 

La Juve continua a non perdere colpi in un campionato ormai già segnato. Allo Stadium i giallorossi vanno sotto con un gol di Mandzukic e non riescono a ribaltare la partita, nonostante nel secondo tempo abbiano dato segnali di vita. La squadra di Allegri vola così a 49 punti, la Roma scivola tristemente in nona posizione ma la zona Champions non resta lontana, almeno per il momento. È chiaro però che bisogna invertire rotta altrimenti anche l’obiettivo Europa di questo passo potrebbe sfumare.

Di Francesco opta per il 3-5-2, con Florenzi a tutta fascia sulla sinistra, Under e Schick molto vicini in attacco e Zaniolo sulla trequarti. Allegri non risparmia Cristiano Ronaldo e gli affianca in attacco Mandzukic e Dybala. Nel primo tempo non c’è storia: la Juve fa la partita e non concede assolutamente nulla alla Roma, intimorita e sottotono. Un super Olsen, ampiamente riscattatosi dopo l’infausta prestazione con il Genoa, tiene a galla i giallorossi a più riprese. Il primo intervento miracoloso arriva all’8′ su un tiro ravvicinato da parte di Alex Sandro; il secondo al 33′, quando nega perentoriamente a Cristiano Ronaldo il gol del vantaggio. È proprio da sinistra che i bianconeri fanno più male, creando opportunità e dinamismo coi due già citati più Matuida, che garantisce corsa, fisicità e compattezza. La Roma invece è impalpabile in attacco, Schick il solito fantasma, l’unico a darsi realmente da fare è Zaniolo. La difesa più o meno regge ma il problema arriva al 35′, con Mandzukic che surclassa il povero Santon staccando di testa su un cross calibrato di De Sciglio e trafigge Olsen. Nella ripresa Di Francesco lascia negli spogliatoi Florenzi e getta nella mischia Kluivert, tornando al 4-2-3-1. La Roma appare più convinta dei suoi mezzi, riesce a prendere in mano (a sprazzi) il pallino del gioco, però non arriva mai alla conclusione. L’impressione è che la Juve abbia abbassato volontariamente il ritmo del gioco quasi per risparmiarsi, consapevole dell’innocenza dei capitolini e della propria conclamata superiorità tecnica. Al 59′ Olsen è ancora decisivo su Ronaldo, al 79′ entra Dzeko al posto di Nzonzi ma non incide. In pieno recupero i bianconeri segnano il 2-0 in contropiede con Douglas Costa che anticipa Manolas e sfrutta un assist perfetto di Cristiano Ronaldo. Massa però annulla con il Var perché c’era un fallo di Matuidi su Zaniolo. Finisce così, 1-0 per la Juventus, e la Roma che esce dallo Stadium ancora una volta con le ossa rotte.

Paolo Sparla

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi