Coppa Italia

Roma-Entella 4-0, tutto facile per i giallorossi: decidono Schick, Marcano e Pastore

By  | 

Una formalità, o una questione di qualità. La squadra di Di Francesco schianta l’Entella per 4-0 e strappa il pass per i quarti di finale di Coppa Italia. Uno Schick in grande spolvero prende per mano l’intero reparto offensivo e sigla la sua prima doppietta in giallorosso. Gli fanno eco Marcano e Pastore, sebbene nessuno dei due abbia fornito una soddisfacente prestazione. Inutile negare che i biancocelesti per alcuni tratti del primo tempo siano stati pericolosi, affacciandosi non di rado dalle parti di Olsen. Alla lunga, tuttavia, il divario tecnico fra le due compagini è emerso. Del resto, non poteva e non doveva essere altrimenti, almeno non stasera, almeno quando a far visita all’Olimpico è un ospite di due categorie inferiori. Almeno quando, inutile prenderci in giro, la conquista della decima Coppa Italia sarebbe autentico e pregiato nettare da inoculare negli animi di una tifoseria ormai da troppi anni a secco di trofei.

Di Francesco perde in extremis Perotti per un problema muscolare; dopo pochi minuti dall’inizio della partita è costretto ad uscire anche Juan Jesus, al suo posto entra Marcano. La vera novità però è rappresentata da Karsdorp sulla corsia di destra, complice l’influenza di Florenzi: il terzino olandese sembra a suo agio sin da subito e non sfigura affatto. Ma è Schick a rubare letteralmente la scena quando, dopo solo 22 secondi di gioco, si inventa un tacco magistrale facendo prendere la giusta piega al match. Da registrare anche alcune fiammate dell’Entella: al 17′ Olsen è protagonista di una grande doppia parata, prima sulla punizione di Nizzetto e poi sulla ribattuta ravvicinata di Eramo. Insomma, la squadra di Boscaglia appare in forma e ben organizzata. Prima di rientrare negli spogliatoi, però, la Roma raddoppia con Marcano, che insacca alle spalle del portiere avversario con il piattone dopo esser stato smarcato da Schick con un preciso colpo di tacco. La ripresa è interamente a tinte giallorosse: l’Entella cerca di limitare i danni, ma è di nuovo Schick, servito efficaciemente da Kluivert, a far male con un colpo da biliardo piazzato all’angolino alla destra di Paroni. Al 29′ la Roma cala il poker: uno-due fra Kluivert e Pastore e l’argentino chiude definitivamente il match. Sul finale spazio per il talento della Primavera Alessio Riccardi, classe 2001, su cui ha già gli occhi puntati il ct Mancini. Finisce così all’Olimpico, con un netta vittoria dei giallorossi su un Entella comunque meritevole di applausi. Ai quarti di finale sarà Fiorentina-Roma.

Paolo Sparla

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi