Campionato

Sampdoria-Roma 0-1, la risolve De Rossi e l’obiettivo Champions è vivo

By  | 

Vittoria pesante della Roma a Marassi contro la Samp, la seconda della gestione Ranieri: i giallorossi si riavvicinano alla zona Champions, complici i numerosi stop del Milan. Decide De Rossi con un tap-in vincente al 31′ della ripresa, la squadra ha dato nel complesso segni di miglioramento, ma la strada per un posto nell’Europa che conta è ancora in salita.

Ranieri modificva l’undici titolare che ha pareggiato con la Fiorentina, sostituendo ben cinque giocatori. Fuori Santon, Juan Jesus, N’Zonzi, Perotti e Dzeko. Dentro Karsdorp, Manolas, De Rossi, Pellegrini e Schick. I giallorossi sono attenti in difesa, Fazio sembra quello dello scorso anno, Manolas la solita certezza, Mirante infonde fiducia. Nonostante la Sampdoria abbia in mano il pallino del gioco, la squadra di Ranieri non va quasi mai in sofferenza. La prima occasione capita a Quagliarella al 6′, con un tiro al volo che l’attaccante spedisce alto sopra la traversa. Risponde Kluivert al 21′, Audero blocca a terra. Altra occasione per Defrel al 24′ ma Mirante si fa trovare prontissimo e respinge. Nella ripresa si fa vedere anche Schick, che è pericoloso di testa al 3′ e al 9′, spedendo però in entrambe le occasioni la palla al lato. Sul finale la gara, tutto sommato equilibrata, si accende: Ranieri sostituisce Pellegrini con Dzeko, mentre El Shaarawy prende il posto di Kluivert (che sta dando segnali di crescita sempre più convincenti). Ecco quindi che la Roma trova il vantaggio: al 31′ Audero compie un miracolo su un’incornata di Schick, ma nulla può con la zampata di De Rossi che prontamente spinge in rete la sfera. Gol convalidato dopo l’ok del varista guida all’arbitro Mazzoleni. Sul finale si riaffaccia la Samp con un paio di occasioni che potevano essere sfruttate meglio, poi anche il palo di Zaniolo quasi allo scadere. Finisce così a Genova, 0-1 per la Roma, che seppur non abbia fatto vedere rivoluzioni tattiche in campo, ha dato l’impressione di esser ancora viva.

Paolo Sparla

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi