Campionato

Udinese-Roma 1-0: la sblocca De Paul, giallorossi indolenti

By  | 

Al rientro dalle nazionali l’ennesimo blackout per i giallorossi, che perdono malamente in casa dell’Udinese. Nelle 3 gare disputate dopo le soste, la squadra di Di Francesco ha raccolto soltanto 1 punto. Esordio vincente dunque per Davide Nicola, che riesce ad interrompere la striscia di risultati negativi (ben 10) dei friuliani contro la Roma. Ora anche il Parma ha scavalcato in classifica i capitolini, fermi al settimo posto a pari punti con il Sassuolo (19) e appena sopra ad Atalanta e Fiorentina (18).

Sicuramente per i giallorossi sono pesate le assenze di Olsen, Manolas e De Rossi (senza contare i lungodegenti Perotti e Pastore), autentici leader, soprattutto gli ultimi due, in campo e all’interno dello spogliatoio. Tuttavia i giovani chiamati in causa dal 1′ avrebbero dovuto far di più: Schick non ha mai dato l’impressione di esser della partita come purtroppo spesso capita, Kluivert non è riuscito mai a incidere con i suoi strappi sulla fascia. Il primo tempo vola via senza particolari emozioni, è la Roma però ad avere in mano il pallino del gioco, soprattutto con El Shaarawy che sembra abbastanza propositivo nella sua zona di competenza. Il Faraone arriva alla conclusione per 3 volte nei primi 20′, ma riesce ad impensierire il portiere Musso solo al primo tentativo. Al 28′ la prima occasione per l’Udinese: Pussetto devia di testa un cross di De Paul, che finisce al lato di poco. Al 37′ è Schick con la testa a farsi pericoloso nell’unica chance nitida di gol per i giallorossi, il portiere friuliano però è pronto. Stesso copione nella ripresa, con la Roma che dà l’impressione di avere la partita in mano ma non riesce mai ad affondare il colpo; la squadra di Di Francesco è remissiva, indolente, inconcludente. Così al 9′ la squadra di Nicola ne approfitta orchestrando una grande azione: un colpo di tacco di Pussetto libera De Paul, che supera facilmente Santon e Juan Jesus e, solo davanti a Mirante, segna con freddezza. I giallorossi provano a reagire con Nzonzi, che da buona posizione, al 26′, sfiora il gol di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 62′ arriva il raddoppio di Pussetto ma l’arbitro Fabbri, dopo aver consultato la Var per un presunto tocco di mano, annulla giustamente il gol. A niente valgono gli ingressi in campo di Under al posto di Kluivert e di Dzeko al posto di Schick, il risultato resta invariato. Ennesima nota negativa è l’infortunio di Pellegrini, costretto ad uscire al 78′ per una botta al flessore destro, probabile la sua assenza martedì contro il Real Madrid.

Paolo Sparla

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi